Vai al contenuto

Hai mai sentito parlare di Clean Eating, ovvero mangiare pulito? Quali sono i benefici?

Hai mai sentito parlare di Clean Eating, ovvero mangiare pulito? Quali sono i benefici?

Ecco gli insegnamenti che possiamo trarre da questo stile di vita.

Probabilmente ne hai sentito parlare, magari in palestra o durante la classe di CrossFit, oppure semplicemente sfogliando qualche rivista.
Ma che cos’è il clean eating, il mangiare pulito, e come può aiutarti a raggiungere I tuoi obiettivi di benessere?

In poche parole, clean eating significa assumere cibo nel suo stato più naturale e meno raffinato possibile.

Come si traduce in pratica? Ecco alcuni semplici esempi.
  • Consumare cibo biologico
  • Ridurre l’apporto di cibo raffinato (farina bianca, zucchero, pane, pasta, sale, ovvero tutto ciò che è bianco) e sostituirlo con l’equivalente integrale
  • Limitare il consumo di cibi che contengono conservanti, additivi, grassi trans, zucchero e cibi fritti
  • Moderare le pozioni mangiando con consapevolezza
  • Bere acqua in abbondanza, almeno due litri al giorno
  • Utilizzare grassi sani nella propria alimentazione, come l’olio di oliva extra vergine, l’olio di cocco.
  • Non utilizzare cibi che contengano ingredienti geneticamente modificati (OGM).
  • Quando si acquista, preferire merce di produttori locali a km 0, frutta e verdura di stagione, preferenza alle proteine vegetali anziché quelle animali per diminuire il nostro impatto sull’effetto serra.
  • Scegliere di preparare i propri pasti anziché consumare cibi o piatti pronti.

Se ci pensi bene sono tutti approcci che possiamo implementare con facilità, senza stravolgere le nostre abitudini. In fin dei conti significa semplicemente prestare più attenzione a cosa mettiamo in bocca e a cosa introduciamo nel nostro organismo.

Quali sono i vantaggi del clean eating?

Avere la consapevolezza degli ingredienti che compongono il nostro cibo, comprendere da dove viene e come viene prodotto il cibo che finisce sulle nostre tavole, percepire l’impatto che le nostre scelte possono avere sull’ambiente e sul nostro corpo.

Fare quindi scelte consapevoli, oltre a renderci un consumatore informato, significa prendere in mano ciò che ci è più caro ovvero la nostra salute. Significa essere attivamente parte della proprie scelte alimentari.

Un altro aspetto importante è puntare l’attenzione e la nostra comprensione su cibi che siano nel loro stato più naturale possibile e sostituirli a cibi altamente raffinati o carichi di grassi e zuccheri. Ciò significa migliorare il nostro bilancio calorico, ridurre l’impatto glicemico ed insulinico e quindi ridurre il grasso addominale.

In definitiva significa condurre una vita più salutare.

E tu, quale di questi comportamenti metti già in pratica?

Potrebbero interessarti...

Consulenza Gratuita

CON UN ERBORISTA PROFESSIONISTA

Percorso A.M.A

Il percorso preferito dai nostri clienti