Vai al contenuto

Fegato, la ghiandola che cura il nostro corpo.

Fegato, la ghiandola che cura il nostro corpo.

Il fegato è la ghiandola più importante del corpo e prendersene cura ci aiuta a tornare in forma! Scopri come farlo in modo naturale.

Il fegato svolge una funzione chiave oltre a rimuovere le sostanze tossiche dal sangue infatti, regola il metabolismo degli zuccheri e lavora insieme al pancreas per mantenere stabile il livello della glicemia.

Se affatichiamo il fegato caricandolo di sostanze tossiche, questo non riesce a svolgere il suo compito al meglio e tutto l’organismo ne soffre: mal di testa, nausee, problemi dermatologici, trigliceridi e colesterolo cattivo alti, problemi nel perdere peso sono i sintomi più frequenti.

Altri sintomi che si possono riscontrare frequentemente quando il fegato è affaticato sono acidità di stomaco, gonfiore, senso di pesantezza e stipsi.

Un fegato leggero invece è il passo necessario per liberarsi del gonfiore della pancia, per far funzionare al meglio il nostro metabolismo e bruciare dunque più velocemente le calorie e l’adipe in eccesso.

L’acqua aiuta il fegato a liberarsi delle tossine e a depurarsi, quindi è bene assumerne molta durante la giornata.

La salute del fegato e l’alimentazione

La prima cosa che dobbiamo sottolineare è che la salute del fegato dipende in larga parte dall’alimentazione; esistono cibi che aiutano le funzionalità epatiche:

  • frutta specialmente agrumi, kiwi, ananas,
  • verdura e legumi e in particolare carote, prezzemolo, lenticchie e soia,
  • particolarmente utili al fegato sono i carciofi.

Altri cibi invece appesantiscono e affaticano il lavoro del fegato. Sono da limitare:

  • bevande alcoliche,
  • bevande dolci, incluse quelle con zero calorie!
  • salumi e insaccati,
  • cibi salati e molto elaborati (es. fritti).
Un aiuto dalla Natura

Esistono poi piante officinali che grazie ai loro principi attivi possono supportare la funzione fisiologica del fegato, aiutandone il naturale benessere. Distinguiamo tre attività: coleretica, colegenica ed eupeptica.

  • Con il termine coleretico si indicano le sostanza che grazie alla loro azione favoriscono la funzionalità biliare e tendono a far abbassare il colesterolo (la bile è meno satura di colesterolo e ricca di sali biliari che la rendono più solubile e quindi più funzionale. Fanno parte di questa classe il carciofo, il cardo mariano, la cicoria, il boldo, la camomilla comune e il rabarbaro.
  • Le sostanze ad azione colagoga, tendono invece ad incrementare in quantità e favorire il flusso di bile nel duodeno, sempre con azione digestiva e ipocolesterolemizzante. Qui possiamo elencare il tarassaco, il rosmarino, la cicoria e la bardana.
  • Le sostanze eupeptiche supportano invece l’azione digestiva, principalmente a livello dello stomaco, facilitando quindi l’azione del fegato e rendendo più leggero il lavoro svolto dall’apparato intestinale. Ecco che troviamo ad esempio la genziana, la china, la curcuma, l’arancio e la camomilla.

Con queste fantastiche piante officinali possiamo preparare una tisana depurativa da sorseggiare durante il giorno.

Alcuni particolari disturbi del fegato possono essere aiutati dai seguenti rimedi naturali:

  1. Se abbiamo colesterolo e trigliceridi alti possiamo farci aiutare da un infuso di tarassaco.
  2. Se siamo stressati e ci sentiamo tesi possiamo optare per un decotto di ortica, biancospino e fiori d’arancio.
  3. Se abbiamo mangiato pesante caricando il nostro fegato di scorie, possiamo aiutarlo a disintossicarsi usando ortica, zenzero e curcuma.
La cosa migliore da fare?

Richiedi una tisana personalizzata al tuo erborista di fiducia (clicca qui) oppure scopri la tisana concentrata Acqua di MOMI: depura, snellisce e sgonfia. Clicca qui per maggiori informazioni.

Potrebbero interessarti...

Consulenza Gratuita

CON UN ERBORISTA PROFESSIONISTA

Percorso A.M.A

Il percorso preferito dai nostri clienti