Cosa mangiamo può influire sul gonfiore addominale?

Cosa mangiamo può influire sul gonfiore addominale?

Cosa mangiamo può influire sul gonfiore addominale?

Assolutamente sì!

Se abbiamo appena visto (ecco qui l’articolo) che una delle cause del gonfiore addominale è l’aria che introduciamo nel nostro organismo quando mangiamo, l’altra causa principale sono i gas che si generano nel nostro apparato gastrointestinale durante la digestione.

E il modo più semplice per controllarli è essere consapevoli di che ruolo ha il cibo in questo processo.

Non stiamo parlando della sensazione di pienezza dopo pasto, ma di una visibile distensione addominale dovuta all’ingestione di cibi che tendono a fermentare all’interno del nostro stomaco e intestino, causando a volte dolore, senso di pesantezza e difficoltà digestive.

I cibi che ingeriamo possono alterare l’equilibrio dei batteri che vivono nel nostro intestino.

Ciò può causare problemi digestivi, meteorismo e gonfiore addominale.

Quindi il modo migliore per ridurre il gonfiore (e per molti anche la sindrome del colon irritabile) è proprio ridurre il consumo di questi alimenti che modificano l’equilibrio della flora batterica come

  • Pasta e pane raffinati
  • Zuccheri fermentanti come lattosio (latte), maltosio (malto), sorbitolo e mannitolo (dolcificanti artificiali)
  • Latte, latticini e derivati
  • Fritti
  • Bibite gassate
  • Maionese o altre salse grasse
  • Cibi ricchi di aria come panna montata, frappè e frullati
  • Gomme da masticare

C’è un’altra classe di alimenti, quelli ricchi in fibre vegetali, che possono causare gonfiore. Ma sono cibi essenziali per la nostra salute e la nostra dieta. Cosa possiamo fare?

Clicca qui e continua a leggere