fbpx
Vai al contenuto

Spediamo gratuitamente in tutta Italia

Via Sartori Canova, 2
Crespano del Grappa (TV)

+39 0423 53440
[email protected]

Benvenuto autunno

Benvenuto autunno

Un piccolo esercizio-dono per te, bastano 10 minuti!

Buongiorno autunno!

Benvenuta alla stagione delle giornate che iniziano ad accorciarsi, dei maglioncini e delle sciarpe, delle tisane e degli infusi fumanti, dei colori caldi e delle temperature fresche. Benvenuta alla stagione che più di tutte, osservando la natura, ci insegna a lasciare andare.

Ecco perché oggi abbiamo pensato di darti uno spunto per un piccolo esercizio che puoi fare per accogliere al meglio questo nuovo tempo naturale. Se lo fai oggi è ancora più simbolico, se invece proprio non hai tempo, impegnati per farlo entro la fine di questa settimana.

Ti servono: un foglietto di carta, una matita, una ciotola (no plastica, no legno), una candelina e dieci minuti per te.

Ti fidi? Forza, iniziamo.


 

Dedicati questo breve tempo e fa’ che sia intenso, trova un posto in cui stare da sola senza essere disturbata (solo per 10 minuti!).

Ora accendi la candela e siediti.

Apri il foglietto e pensa a 3 cose che – seguendo l’insegnamento dell’autunno – vuoi lasciare andare. Proprio come l’albero fa con le foglie secche.

Pensaci bene, “sentile” bene. Se puoi dedicati anche più di dieci minuti, per farlo.

Se sono più di tre, scegli le tre più urgenti. Devono essere tre cose che dopo averle scritte lì, e fatto quello che ti diremo di fare poi per lasciarle andare, ti faranno sentire più leggera.

Può essere ad esempio: lasciare andare la rabbia verso quella persona, lasciare andare la cattiva abitudine di mangiare mentre stai continuando a lavorare; lasciare andare quel rapporto che ti reca solo sofferenza e attaccamento, lasciare andare i chili di troppo che non ti appartengono…

Questi sono solo nostri spunti, ma tu ascolta bene te stessa e trova le tue 3 cose.

3 cose che sai che non ti appartengono, che non ti rendono felice. Che sono “secche” come le foglie in autunno, prima di staccarsi dall’albero.

Scrivile iniziando ogni frase con:

  1. Lascio andare…
  2. Lascio andare…
  3. Lascio andare

 

Dopo averle scritte guardale, leggile a voce alta e ringraziale. Sì, ringraziale. Perché se ci sono state un motivo c’è, e sicuramente ti hanno insegnato anche qualcosa di buono. Ringraziale e poi…

Prendi il foglietto, accartoccialo – proprio come fanno le foglie – e dagli fuoco con la candela che hai davanti, lasciando poi cadere il foglietto nella ciotola (fai attenzione a non scottarti e fa’ tutto in modo sicuro, mi raccomando!). Guardalo bruciare e poi diventare cenere. Dovrebbe aver fatto poco fumo ed essersi bruciato totalmente in sicurezza, ma tu comunque dopo versaci un po’ d’acqua sopra e apri la finestra; anche simbolicamente, per far uscire tutto quello che deve…

Fai un bel respiro profondo, percepisci lo spazio – il vuoto – che hanno lasciato queste 3 cose, andandosene. Sorridi, ringraziale ancora e spegni la candela.

Semplicemente questo. Un piccolo gesto simbolico per imparare a fare spazio.

No, non lo riempire con 3 cose che desideri al loro posto. Lascia questo spazio vuoto. Datti tempo. Come fanno le stagioni: dopo l’autunno c’è l’inverno e solo poi, la primavera e a seguire l’estate.
Ora impegnati con serenità e con gesti concreti, a mantenere queste promesse. Lo devi prima a te stessa e poi alla natura.

La finestra dovrebbe essere ancora aperta, affacciati, inspira il profumo di questa stagione e lasciala entrare.

Buon autunno cara,
che sia lieve e ricco di insegnamenti.

Abbi cura di te.

 

 

 

Potrebbero interessarti...

Consulenza Gratuita

CON UN ERBORISTA PROFESSIONISTA

Percorso A.M.A

Il percorso preferito dai nostri clienti